Select Page
Vengo subito, addio eiaculazione precoce con stimolazione dei piedi

Vengo subito, addio eiaculazione precoce con stimolazione dei piedi

Tra le tante soluzioni adottate dagli uomini per non raggiungere subito l’orgasmo, i ricercatori dell’ospedale Yuksek Ihtisas in Turchia hanno capito come stimolare il nervo tibiale per non eiaculare troppo presto.

Cure eiaculazione precoce, lo stimolo dei piedi

Il sesso per gli esseri umani non riveste la stessa scala di importanza per tutti. Per alcuni è un ricordo sbiadito, per altri è un’attività basilare per mantenere il rapporto di coppia stabile, per altri ancora è solo un modo di riprodursi e raggiungere il sogno di una famiglia felice e per altrettanti è come la ginnastica, ovvero se si ha tempo si può fare. E, purtroppo, ci sono tantissime persone che il desiderio non lo sentono più perché psicologicamente sono provate da altre problematiche, come crescere i figli o problemi economici o di salute, ma senza dimenticare che alcune problematiche possono derivare da fattori fisici. In una coppia eterosessuale, il ruolo della donna e dell’uomo sono ben definiti, e se le problematiche del genere femminile possono riscontrarsi in fattori fisici derivanti da fattori psicologici (come ad esempio sentire dolore durante il rapporto), nell’anatomia maschile si riscontrano maggiormente due problematiche fondamentali, ovvero il non riuscire ad avere l’orgasmo, o averlo troppo presto. In questo caso, si tratta di eiaculazione precoce. Significa che l’uomo raggiunge l’orgasmo con una minima stimolazione sessuale entro un minuto dalla penetrazione vaginale.

Perché vengo subito a letto?

La precocità dell’orgasmo maschile non è una vera e propria patologia, ed è da sfatare anche la leggenda che avviene solamente alle prime esperienze sessuali. Questi episodi possono verificarsi anche in soggetti attivi sessualmente da anni e per le ragioni più disparate. La società si è modernizzata con ritrovati tecnologici, ma culturalmente purtroppo è rimasta indietro. Sembra infatti che l’uomo deve essere per forza il macho della situazione, puntuale e preciso nel “cacciare” la propria preda e andare a segno a letto. Il più delle volte sono dei fattori psicologici all’origine, ovvero ansia e sovraeccitazione sessuale. A volte sono anche fisici, come l’eccessivo stimolo del glande, ma non è tanto il venire subito il problema, bensì il disagio che crea questa situazione a far piombare il soggetto anche in depressione. Sfatiamo subito un altro mito: l’orgasmo simultaneo è raro, quindi arrivare al traguardo prima di lei non è certo un dramma, basta sapere come portare la o il proprio partner alla meta. A discapito di ansia e paure, tra i tanti metodi per porre rimedio a questo inconveniente, i ricercatori dell’ospedale Yuksek Ihtisas in Turchia hanno constatato che stimolando i piedi si può bloccare l’orgasmo maschile.

Stimolazione piedi per ritardare l’orgasmo maschile

Gli scienziati turchi pare abbiano scoperto che la stimolazione con una lieve scossa elettrica del nervo tibiale, precisamente al livello della caviglia, possa controllare i muscoli sessuali e controllare l’eiaculazione maschile. A riprova di questo, i ricercatori hanno organizzato uno studio specifico su 30 uomini che soffrono di questa problematica sessuali, i quali sono stati sottoposti a questo trattamento. Lo scopo è provare scientificamente che lo stimolo del nervo tibiale può interrompere definitivamente spasmi incontrollati e frequenti dei muscoli sessuali. I risultati hanno provato che, con questa sorta di cura, le tempistiche dei rapporti sessuali si sono allungate con successo rispetto al normale.