Select Page
La mia esperienza con i giochi erotici sadomaso

La mia esperienza con i giochi erotici sadomaso

Sono una donna matura di Milano che ha sperimentato il piacere dei giochi sadomaso e che ha intenzione di condividere con voi un momento di piacere che ho provato in prima persona e che mi ha fatto eccitare tantissimo fino a farmi letteralmente impazzire dal piacere.

La mia prima volta col sadomaso

Devo confessarvelo: la mia prima volta nel mondo del sadomaso e del bondage mi ha fatto impazzire dal piacere anche se, inizialmente, non volevo sottopormi a questo genere di pratica.
Ero molto indecisa ma, alla fine, decise di provare questo genere di rapporto, che mi ha permesso di vivere delle emozioni talmente intense che voglio sperimentare ogni qualvolta che consumo un rapporto sessuale con un nuovo partner.
Il tutto è iniziato con un mio vecchio conoscente di cui mi ero infatuata diverso tempo fa e sfruttando anche il suo debole che lui ha sempre nutrito per me, ho deciso di accettare il suo invito a uscire assieme a lui.
La serata fu veramente unica sotto ogni punto di vista dato che tutto si stava mettendo nel giusto verso.
Mi stavo divertendo tantissimo e soprattutto ero eccitata perché sapevo che la serata si sarebbe conclusa nel migliore dei modi per noi.
Io ed il mio partner ci siamo messi d’accordo sul genere di rapporto da consumare, ovvero il sadomaso.
Ero molto eccitata visto che lui diceva che le donne mature come me sono bellissime e soprattutto si eccitano tantissimo nello svolgere questo genere di pratiche.
Così mi sono fatta convincere e assieme a lui siamo andati a casa sua, per consumare il rapporto unico che, tutt’ora, risulta essere quello che mi ha fatto eccitare maggiormente.

Io ed il sadomaso

Il sadomaso col mio partner è durato qualche minuto che mi ha regalato non poco piacere.
Aggiungo che, ancora oggi, periodicamente mi incontro col mio partner occasionale col quale consumo il rapporto sessuale stesso.
Il mio amico mi ha portato a casa sua e subito ha preso qualche oggetto per stimolarci a vicenda.
Dopo questo genere di anteprima il mio compagno mi ha fatto entrare in una stanza e dopo avermi lentamente spogliata, nonché sussurrato che avrei gridato dal piacere e divertita molto, mi ha legato in una sorta di tavola.
Le mie mani e braccia completamente bloccate non facevano altro che farmi sentire eccitata ed allo stesso tempo impotente ma questo insieme di caratteristiche altro non faceva se non rendere lo stesso rapporto perfetto sotto ogni ottica.
La prima cosa che fece fu adorarmi i piedi e le gambe.
Il mio partner mi disse che questa pratica lo eccitava parecchio e voleva essere in grado di farmi provare una nuova sensazione.
La sua calda lingua che passava nei miei piedi e che mi saliva sulle gambe altro non faceva altro se non farmi provare dei brividi di piacere unici sotto ogni aspetto.
Poco dopo il mio partner si era armato di piccola frusta ed iniziò a colpirli ripetutamente.
Le botte, ovviamente leggere che venivano date sia sul mio sesso che in altre parti del corpo, mi facevano impazzire dal piacere.
Dopo le frustate il mio amico si reca nella sua stanza e ritorna con una piuma.
Come me la passava sul corpo riusciva a stimolarmi tantissimo e mi faceva sentire viva.
Quando sfiorava il mio sesso sentivo dei brividi di piacere mentre nelle altre zone del corpo mi provocava una sensazione mescolata tra piacere e voglia di spostarmi per il fastidio.
Ero molto eccitata e dopo queste sensazioni il mio amico iniziò a leccarmela.
Il rapporto durò diversi minuti e si interruppe prima dell’orgasmo.
Il mio partner decise poi di fare lui il sottomesso ed io la padrona.
Questo ruolo mi ha fatto eccitare tantissimo visto che mi sono fatta leccare nuovamente i piedi e nel frattempo lo colpivo nel sedere con una frusta maggiormente lunga e pesante.
La sua eccitazione era visibile sul suo volto e mentre lo colpivo la sua lingua si muoveva con maggior velocità fino ad arrivare al sesso.
Me la leccava mentre io lo toccavo coi piedi facendoglielo diventare duro.
Infine, dopo altre percosse che lo fecero gridare di piacere, ci siamo fatti una bella trombata classica e successivamente abbiamo deciso di terminare tutto con un bel rapporto orale che io gli avevo promesso, il quale si concluse con la sua venuta sul mio viso.
Per me è stato un rapporto unico e piacevole e ancora oggi ci cerchiamo reciprocamente per rivivere questo genere di rapporto.

I video porno ed il sesso con il mio compagno

I video porno ed il sesso con il mio compagno

Fino a poco tempo fa mi sono sempre rifiutata di guardare i video porno.

A chiedermelo sono stati ovviamente dei ragazzi ma non solo loro.

Infatti anche delle amiche hanno proposto più volte di assistere insieme a qualche scena hot.

Ho sempre pensato che si trattasse di immagini poco stimolanti e che stare lì a guardare due o più persone che fanno sesso tutto poteva essere tranne che divertente.

Poi, per non dirgli sempre di no, ho ceduto alle insistenze del mio compagno.

I miei rifiuti nascevano dal fatto che non mi interessavano i video porno, non certo perché pensassi che fossero immorali o inopportuni.

Appena ho detto sì il mio compagno ha acceso la smart TV andando subito alla ricerca di qualche video porno, magari vuole scegliere quello che più gli piace.

Parte il video e si vede una ragazza, che indossa uno striminzito abitino, allungare entrambe le braccia per invitare sul divano due uomini.

Il mio caro compagno ha insomma scelto un filmato porno che riproduce una mia fantasia erotica che gli avevo confessato un po’ di tempo prima.

Evidentemente ha studiato bene quel momento e non voleva lasciare nulla al caso.

Inoltre devo ammettere che due ragazzi si presentavano bene con le loro tartarughe e i loro boxer abbondantemente riempiti dai loro sessi.

Dopo pochissimi minuti i tre erano completamente nudi e scopavano con un’agilità e una potenza che mai ho viste prima.

Ero bagnatissima e avevo una voglia matta di essere al posto di quella donna, presa da dietro da uno di quei meravigliosi maschi e contemporaneamente impegnata in un rapporto orale che le riempiva la bocca.

Ho guardato il mio compagno con gli occhi eccitatissimi e un bollore impressionante tra le gambe.

Come al suo solito ha capito immediatamente quali fossero le mie intenzioni e mi ha spogliata infilando subito la testa tra le mie gambe.

Lui mi leccava e io continuavo a guardare quel video porno sempre più vogliosa di trovarmi tra quei due uomini.

A un certo punto è caduta ogni mia difesa e l’ho supplicato di scoparmi con tutta la forza che aveva in corpo.

Ciò di cui non si è reso immediatamente conto è che ero talmente persa tra le immagini in mugolii e gemiti i tre protagonisti del video che avrebbe potuto chiedermi qualsiasi cosa e avrei accettato.

Abbiamo riaperto l’argomento in serata e gli ho confessato tutto quello che ho provato in quei momenti.

Temevo che potesse pensare male di me ma non ho resistito alla voglia di provare ad andare oltre.

Lui ha annuito, ha scelto un nuovo filmato porno con protagonisti di nuovo due uomini e una donna e mi ha sussurrato che se davvero avessi voluto realizzare quella fantasia non avrei dovuto fare altro che chiederglielo di nuovo.

In quel momento non dissi nulla perché ero troppo persa tra i gemiti provenienti dal televisore e la meravigliosa forza con la quale il mio compagno mi stava scopando.

Una volta finito l’ho baciato con dolcezza, gli ho accarezzato il collo e gli ho detto che volevo essere la protagonista di uno di quei video.